Editorial retira libro por miedo a represalias de grupos musulmanes


La editorial Random House Inc. ha decidido retirar una novela histórica sobre A-isha, la prometida del profeta Mohammed. “La joya de Medina” es una ficción histórica. Su autora, Sherry Jones, declaró que la editorial le había informado que la salida del libro sería pospuesta indefinidamente.

“Decir que los musulmanes van a reaccionar de una manera violenta y que no pueden discutir el libro inteligentemente, es una falta de respeto a los musulmanes,” dijo la autora. “A mi me parece racista decir que alguien los va a atacar, que alguien hará algo contra mi.”

Jones también dijo que Random House le pagara $100,000 y le permitirá buscar otra editorial para su libro.

El experto en terrorismo Steven Emerson, que dirige “El Proyecto Investigativo sobre Terrorismo”, dijo que la decisión de Random House de retirar el libro crea un precedente peligroso para la libertad de expresión.

“Este es uno de los episodios mas despreciables de aplacamiento,” Emerson le dijo Emerson a FOXNews.com. “Se puede intimidar a las editoriales y a los medios para que no publiquen nada crítico sobre el Islamismo y sólo a través de una amenaza indirecta de estar inconforme con la noticia.”

Lea la noticia completa aquí (en inglés).

3 thoughts on “Editorial retira libro por miedo a represalias de grupos musulmanes

  1. Ciao Ernesto, il problema e´ sempre lo stesso. Le religioni dovrebbero essere liberi, invece ci vengono imposte le interpretazioni che vengono stabilite. In questo caso da coloro che interpretano il Corano, come nella religione cristiana dalla chiesa cattolica. Dove ci sono stati anche tanti casi di censura. Ricordiamoci ad esempio il film degli anni ottanta: “L’ultima tentazione di Cristo”. Dove in Francia gruppi cristiani radicali, minacciavano di bruciare a fuoco i cinema che lo presentavano. Beh, in questo caso abbiamo il problema musulmano. Il Corano, che io personalmente ho letto anni fa´, non prega l’odio. Ma purtroppo l’interpretazione del Corano viene fatta da uomini che ci impongono la loro versione. La religione diventa cosi non piu´ una cosa libera, ma una guida di vita con regole rigide. Secondo la mia opinione questa costrizione di ritirare il libro, e´ assolutamente una grave violazione al di libera espressione. Questo non puo´, e non deve succedere nei tempi di oggi. Alcuni anni fa´ la stessa cosa successe all’autrice italiana Oriana Fallaci, che viveva in America. quando usci il suo libro “la rabbia e l’orgoglio”. Il libro della Fallaci era molto piu´ pesante di questo come contenuto. Ma nonostante tutto, la Fallaci non si fece intimorire dalle minacce, proprio cosi come l’autrice che hai citato nel tuo post. Cosa ci distingue quindi se permettiamo, come ha fatto l’editore, queste cose ai tempi di oggi, da regimi passati come ad esempio la Germania, dove libri ebrei vennero bruciati pubblicamente? Post interessante, Saluti, SalvaSorry, spero che capisci se scrivo in italiano.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s